PRAGA: MAGICA CITTA' | My Glam Wanderlust
17023
post-template-default,single,single-post,postid-17023,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-title-hidden,wpb-js-composer js-comp-ver-5.1,vc_responsive

PRAGA: MAGICA CITTA’

Ciao a tutti! In questo articolo vi racconterò di Praga, una delle città più affascinanti d’Europa che conserva ancora oggi un cuore medievale di edifici gotici praticamente intatto e capace di catapultarci indietro nel tempo. Praga è talmente magnifica e ricca di monumenti da reggere il confronto con capitali come Roma, Parigi e Londra. E’ comprensibile, quindi, che oggi venga visitata da schiere di turisti di ogni nazionalità.

 

COSA VEDERE

PONTE CARLO 

Passeggiare sul Ponte Carlo sembra essere l’attività preferita di chiunque visiti Praga. E’ assai piacevole infatti curiosare tra le bancarelle dei venditori ambulanti di cartoline e dei caricaturisti, ascoltando la musica jazz dei suonatori di strada sotto lo sguardo impassibile delle statue, che guardano con indifferenza la sfilata di questi artisti di strada. Che la facciate da soli nella nebbiolina del primo mattino o sgomitando tra la folla del pomeriggio, la passeggiata sul Ponte Carlo è il momento più atteso di ogni visita a Praga. Collocata all’estremità orientale del Ponte Carlo, l’elegante Torre segna l’ingresso alla Città Vecchia. La vista che si gode dall’alto è sicuramente imperdibile.

 

OROLOGIO ASTRONOMICO

Il Municipio della Città Vecchia di Praga è un complesso di edifici medievali su cui domina la svettante torre gotica con lo splendido Orologio Astronomico. Allo scoccare di ogni ora la folla si raduna sotto la torre per assistere allo spettacolo dell’Orologio. Nonostante duri solo pochi secondi l’Orologio resta una delle attrattive turistiche più rinomate d’Europa e una tappa imperdibile di ogni viaggio a Praga. Oltre ad essere altamente fotogenica, infatti, rimane un’opera ricca di simboli da decifrare. I quattro personaggi posti ai lati dell’orologio rappresentano infatti i vizi e le calamità che più angosciavano i praghesi in epoca Medievale: la Vanità ( con uno specchio in mano), l’Avidità ( con un borsello di monete), la Morte (lo scheletro), e l’Invasione dei pagani (simboleggiata da un turco). Allo scoccare dell’ora la Morte suona una campana e capovolge la propria clessidra e i dodici apostoli sfilano affacciandosi alle finestre sopra l’orologio e chinando il capo verso il pubblico.

La principale attrattiva del Municipio è la vista che si gode dall’alto della torre, alta 60m, che ricompensa i visitatori della fatica della salita lungo una scala a chiocciola in acciaio.

 

PIAZZA DELLA CITTÁ VECCHIA

Nonostante gli eccessivi negozi di souvenir e la moltitudine di turisti seduti nei caffè all’aperto, è impossibile non apprezzare il fascino del principale spazio pubblico di Praga. Le guide turistiche si fanno largo tra la calca per mostrare l’orologio astronomico, mentre alcuni studenti distribuiscono volantini di spettacoli teatrali e una fila di carrozze attende il proprio turno prima di condurre i turisti in giro per la città…

Con le sue caratteristiche guglie gotiche, la Chiesa di Týn rimane l’inconfondibile punto di riferimento. Le due guglie gemelle, che sembrano uscite da una fiaba, svettano su Piazza della Città Vecchia.

 

VECCHIO CIMITERO EBRAICO 

Questo cimitero ebraico è il più antico rimasto in Europa. Essendo uno dei luoghi più visitati di Praga, è sempre molto affollato ed è quasi impossibile trovare un momento di quiete per contemplarlo in solitudine come meriterebbe. Nel cimitero sono ammassate circa 12.000 lapidi in rovina, ma sotto di essere ci sono forse 100.000 tombe, disposte a strati a causa della mancanza di spazio. Alcune lapidi più elaborate sono ornate invece da bassorilievi che raffigurano il mestiere del defunto, per esempio un violino per un musicista.

 

CASTELLO DI PRAGA

Mille anni di storia sono racchiusi nelle mura del Castello di Praga, vera e propria cittadella in cima alla collina, sede di chiese, torri, vicoli e palazzi. Principale attrattiva turistica della capitale, il castello domina il centro della città come una fortezza fiabesca, fatta di guglie, palazzi e torri, arroccati sopra la sponda sinistra della Moldava. All’interno delle sue mura si trova un ricco e affascinante complesso di edifici storici, musei e gallerie.

Prendete parte al cambio della guardia che si svolge allo scoccare di ogni ora. Il più lungo e spettacolare è quello di mezzogiorno, quando vengono scambiate le bandiere e dalle finestre del Palazzo che domina la corte suona una fanfara di ottoni.

Uno degli edifici più spettacolari racchiusi all’interno delle corti del Castello è la Cattedrale di San Vito. Fulcro della vita religiosa e culturale ospita tesori che vanno dai gioielli della corona boema a splendide vetrate in stile art nouveau, accanto alle tombe di santi e sovrani.

Al centro del complesso del Castello si trova Piazza San Giorgio che ospita la Basilica dalla vistosa facciata in mattoni rossi. All’interno una doppia scala conduce all’abside, ma non dimenticate di scorgere la cripta…

Passeggiate lungo il pittoresco Vicolo d’Oro, dove le sue minuscole case colorate furono destinate agli orafi e abitate da numerosi artisti; Franz Kafka fu spesso ospite della sorella ad esempio, che abitava al n. 22.

 

COLLINA PETŘÍN

Questa collina alta più di 300 m è uno degli spazi verdi più estesi della capitale. È un posto ideale per godersi tranquille passeggiate all’ombra degli alberi colorati d’autunno e bei panorami sulla “Città dalle Cento Guglie”.

Ai piedi della collina il Monumento alle Vittime del Comunismo consiste in un intenso gruppo scultoreo fatto di lacere figure umane maschili ritratte in progressivi stadi di disintegrazione, intente a scendere una serie di gradini lungo il pendio.

Sulla cima di Petřín svetta una copia della Tour Eiffel alta all’incirca 60 m, costruita per l’Esposizione di Praga nel 1891. Salendo i suoi 299 gradini o prendendo l’ascensore potrete ammirare uno dei più bei panorami della città.

Sotto la Torre Panoramica si trova il Labirinto di Specchi deformanti ispirato al Prater di Vienna. Impossibile non lasciarsi coinvolgere dal divertimento e tornare bambini per qualche minuto.

Come non farsi sfuggire inoltre l’incantevole e surreale galleria d’arte “The Magic Cavern”? Pronto ad accogliervi sul ciglio della porta di “Casa”, un pittoresco ragazzo vi condurrà all’interno della galleria, fatta di insoliti arredamenti e pareti simili ad una caverna. Fate un tuffo nella mente del folle Reon, l’artista di veri e propri quadri magici…

 

MURO DI JOHN LENNON 

Dopo il suo assassinio, avvenuto l’8 Dicembre 1980, per molti giovani John Lennon divenne un eroe pacifista. Una sua immagine fu dipinta sul muro di una piazzetta appartata, insieme a graffiti politici e testi di canzoni dei Beatles. La polizia segreta fece però imbiancare il muro diverse volte, ma non riuscì mai a tenerlo libero da scritte e il Muro divenne un punto di riferimento per la gioventù di Praga. Ora, messaggi di pace e scritte di turisti decorano il muro e tengono vivo il ricordo di John Lennon.

 

DOVE MANGIARE

KAFKA SNOB FOOD

Questo fumoso bistrò presenta interni davvero originali, con pannelli color turchese, panche in cuoio marrone chiaro, tubi a vista in acciaio e pareti in mattoni dipinti. Il menu offre buoni piatti di pasta e risotti, torte squisite e un ottimo caffè. Se siete alla ricerca di un pranzo veloce provate le loro Bowls e l’hamburger di avocado.

CAFè LOUNGE

Se cercate un posto dove mangiare a Malà Strana non avrete che l’imbarazzo della scelta. Intimo ed accogliente, il Café Lounge offre un’atmosfera art decò, un ottimo caffè, paste squisite e una lunga carta di vini.

BOTTEGA LINKA

Impossibile resistere ad una colazione abbondante o un Brunch in questo bistrò in stile industriale. Concedetevi una golosa colazione dolce o salata,  a base di waffles, porridge, marmellate casalinghe e molto altro… da leccarsi i baffi!

TERASA U PRINCE

Il menu propone le consuete Cesaer Salad, insalata dello chef e vari hamburger, petto di pollo alla griglia e altre portate principali della cucina internazionale. Il punto di forza del locale, però, non è né vuole essere la cucina, bensì la vista strepitosa su Piazza della Città Vecchia. Da prenotare con largo anticipo il tavolo in terrazza per accaparrarsi il posto migliore.

 

Scoprite anche voi il fascino di questa città che ha davvero molto da offrire… Piccola, ma piena di sorprese.

Al prossimo viaggio!

No Comments

Post A Comment